Estratto sull’Epifania

Publié le Mis à jour le

I Magi

Gesù, a Betlemme viene adorato dai pastori, gente estranea alla sua parentela, e fu cercato e adorato da uomini venuti da lontano, i magi, per portare doni al Re d’Israele, come racconta il Vangelo di Matteo. « I pastori furono guidati dagli angeli, senza intermediari. Dopo l’adorazione davanti alla mangiatoia, ritornarono al loro lavoro abituale, certo trasformati interiormente, ma senza che la loro vita ordinaria fosse modificata. I magi, guidati inizialmente solo da Dio, sono obbligati a fermarsi a Gerusalemme e a chiedere informazioni sul luogo in cui avrebbero trovato il re dei Giudei. L’itinerario dei magi non è semplice come quello dei pastori. Dovettero ricorrere alla sapienza degli uomini per poter arrivare a Betlemme, e ciò ha provocato nel cuore di Erode e dei suoi concittadini una grande gelosia nei confronti del bambino […]. Ecco perché i magi, sul punto di ripartire furono avvertiti in sogno di non fare ritorno a Gerusalemme ». (…)

« Un angelo in sogno avvisa Giuseppe di fuggire in Egitto, un comando chiaro, preciso, concreto (…) Senza alcuna esitazione, senza critiche, senza chiedersi se Giuseppe fosse sufficientemente prudente dando un tale ordine, Maria esegue immediatamente, nel silenzio della notte, con amore e con gioia la volontà di Dio. »

Estratto del libro di Piero Viotto,

La Vita di Maria, secondo Marie-Dominique Philippe”